Corso per Accertatore Tributario

 

Corso di formazione per “Accertatore Tributario”
 ai sensi dell’art. 1 commi 179, 180 e 181 della Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria per l’anno 2007)

 

La Finanziaria 2007 ha apportato rilevanti novità, per le figure del “Messo Tributario Notificatore” e dell’ “Accertatore Tributario”. Gli art.1, ai commi 158, 159 e 160 e ai commi 179, 180 e 181 della Legge 296/2006 disciplina, infatti, le nuove modalità di nomina di tali figure, nonché un più ampio raggio di operatività che il Legislatore ha voluto riservare agli stessi.

Il personale così formato potrà essere adibito alla notifica di atti di accertamento, liquidazione delle entrate tributarie e patrimoniali oltre a quelli relativi alle procedure della riscossione coattiva, e all’accertamento sul territorio delle fattispecie imponibili. I verbali redatti fa fede di atto pubblico e pertanto semplifica non solo le operazioni di accertamento ma anche quelle relative all’eventuale contenzioso circa la legittimità degli atti di accertamento e liquidazione.

Queste figure potranno essere nominate tra i dipendenti delle Amministrazioni Locali, tra soggetti che, per le attività svolte in precedenza, offrono garanzie all’Ente ed ancora tra i dipendenti dei Concessionari iscritti all’Albo di cui all’art. 53 del D.Lgs. 446 del 1997.
Al fine di ottenere la nomina occorre la partecipazione ad un apposito corso di formazione e qualificazione ed il superamento di un esame di idoneità.

 

OBIETTIVI GENERALI:

La L. 27 dicembre 2006, n. 296 (legge finanziaria per l’anno 2007) stabilisce, all’art. 1, commi dal 179 al 182, che i dirigenti dei comuni e delle province possono conferire i poteri di accertamento, di contestazione immediata, nonché di redazione e di sottoscrizione del processo verbale di accertamento per le violazioni relative alle proprie entrate e per quelle che si verificano sul proprio territorio, a propri dipendenti o di soggetti affidatari, anche in maniera disgiunta, delle attività di liquidazione, accertamento, riscossione dei tributi e/o di altre entrate.

I dipendenti a cui si intendono affidare i poteri in questione devono essere in possesso del diploma di scuola superiore di secondo grado, previa partecipazione ad un apposito corso di formazione e qualificazione organizzato a cura dell’ente locale e previo superamento di un esame di idoneità. Il corso si pone l’obiettivo di garantire un’adeguata preparazione a coloro che intendono proporsi per lo svolgimento dell’attività di accertatore. Il corso, oltre a fornire le nozione di base necessarie, verrà articolato con una serie di esercitazioni pratiche, nel corso delle quali verranno esaminate e risolte problematiche collegate all’effettivo procedimento di accertamento.

 

DURATA:

Ore 14.

 

PROGRAMMA:

- Il reperimento delle risorse attraverso la leva fiscale;

- Le entrate comunali, tipi di atti e termini per la notifica degli atti l’accertamento, la liquidazione e la riscossione;

- Disciplina dell’imposta comunale sulla pubblicità, delle Pubbliche affissioni, della TOSAP e tipi di infrazioni: Disciplina della TARSU/TARES e ICI/IMU e particolari problematiche, Il pubblico ufficiale, nozione e responsabilità.

 

Al termine del corso per il rilascio dell’attestato finale i partecipanti dovranno superare un esame finale.

 

 

Contatto

 

CONTATTACI PER AVERE ULTERIORI INFORMAZIONI