Le modifiche al diritto di accesso agli atti dopo la Legge Madia (L. 125/15)

 

LE MODIFICHE AL DIRITTO DI ACCESSO DOPO LA LEGGE MADIA (L. 125/15): L’OGGETTO DEL DIRITTO DI ACCESSO “TRADIZIONALE” E DI QUELLO “CIVICO”, SOGGETTI ATTIVI E PASSIVI, MODALITÀ, TERMINI, CASI DI ESCLUSIONE, RAPPORTO CON ANTICORRUZIONE, TRASPARENZA E PRIVACY.

 

DESTINATARI:

Dirigenti, responsabili degli uffici, tutti i dipendenti.

 

DURATA:

Ore 8.

 

PROGRAMMA

  • I principi fondamentali: diritti civili, partecipazione democratica al procedimento amministrativo, controllo delle risorse pubbliche
  • Il diritto d’accesso come livello essenziale delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali e come strumento di trasformazione della P.A.: un nuovo rapporto con i cittadini
  • La natura del diritto di accesso “tradizionale” e di quello “civico”: dall’accesso limitato agli interessati all’accessibilità totale
  • LE MODIFICHE AL DIRITTO DI ACCESSO CIVICO DOPO LA LEGGE MADIA (L. 124/15)
  • L’oggetto del diritto di accesso: i documenti amministrativi, i dati e le informazioni
  • La disponibilità e la fruibilità dei documenti, dei dati e delle informazioni: l’obbligo di pubblicazione all’albo pretorio on line e nella Sezione “Amministrazione Trasparente”
  • Il contenuto della Sezione Amministrazione Trasparente: la pubblicazione come efficacia per gli atti pubblicati. La riutilizzabilità dei dati, delle informazioni e degli atti pubblicati
  • Le Linee guida del Garante: gli obblighi di pubblicazione per finalità di trasparenza e gli obblighi e modalità per particolari pubblicazioni
  • I soggetti attivi interessati o legittimati all’accesso ed i soggetti passivi obbligati a consentire l’accesso: il Responsabile per il diritto di accesso, il Responsabile dell’anticorruzione, il Responsabile della trasparenza e gli “eventuali” alla trasparenza, gli Organismi di Valutazione o i soggetti similari
  • Le modalità per esercitare i diritti di accesso ed il termine entro il quale il diritto debbono essere esercitati
  • Il mancato accoglimento della richiesta di accesso: modalità relative al rifiuto, limitazione o differimento
  • La disciplina dei casi d’esclusione
  • L’esercizio del diritto di accesso civico: quando, modalità, diniego e tutela
  • Le conseguenze per impossibilità di esercizio del diritto di accesso civico: i soggetti obbligati alla risposta; i tempi di conclusione del procedimento; la tutela giudiziale del diritto e quella giurisdizionale dinanzi al Giudice amministrativo; le sanzioni per le mancate risposte; la class action per mancata pubblicazione dei dati
  • La tutela dell’accesso ai documenti amministrativi dopo la riforma del processo amministrativo (D.Lgs. 104/10)
  • Le pronunce giurisprudenziali
  • Gli indirizzi del Garante per il trattamento dei dati in materia di accesso e privacy e dell’ANAC

 

 

Contatto

 

CONTATTACI PER AVERE ULTERIORI INFORMAZIONI