La Legge anticorruzione ed il procedimento amministrativo dopo la riforma Madia (L. 125/15)

 

La  Legge anticorruzione ed il procedimento amministrativo dopo la riforma Maida (L. 125/15): NOVITÀ IN TEMA DI CONFERENZA DI SERVIZI, SCIA, SILENZIO ASSENSO, AUTORIZZAZIONE ESPRESSA, COMUNICAZIONE PREVENTIVA E AUTOTUTELA AMMINISTRATIVA.

 

DESTINATARI:

Responsabile Prevenzione Corruzione, dirigenti, responsabili degli uffici, tutti i dipendenti.

 

DURATA:

Ore 8.

 

PROGRAMMA:

  • Il sistema delle fonti normative in materia di procedimento amministrativo dopo le modifiche introdotte dalla Legge Anticorruzione (L. 190/2012) e dalla Legge Madia (L. 125/15)
  • Come cambiano i rapporti fra cittadini e pubblica amministrazione: la carta della cittadinanza digitale come strumento di trasparenza e semplificazione dei procedimenti amministrativi e di accesso ai servizi pubblici
  • L’ambito di applicazione della normativa: i soggetti destinatari
  • La Legge Anticorruzione ed il Procedimento amministrativo: monitoraggio dei termini per la conclusione dei procedimenti e la eliminazione delle anomalie. Gli obblighi di pubblicazione sul sito istituzionale
  • L’accessibilità alle informazioni ed ai documenti
  • La Legge Madia: la riforma della conferenza dei servizi, l’introduzione dell’istituto del silenzio-assenso tra pubbliche amministrazioni e gestori di beni o servizi pubblici, i nuovi criteri e le modifiche in materia di SCIA, silenzio assenso, autorizzazione espressa e comunicazione preventiva
  • Le novità in materia di autotutela amministrativa
  • I criteri per la semplificazione e l’accelerazione dei procedimenti amministrativi
  • Il conflitto di interessi del responsabile del procedimento: le modalità di comunicazione e le scelte organizzative per la sua eliminazione
  • La conclusione del procedimento: le responsabilità dei dirigenti e del responsabile del procedimento
  • La capacità organizzativa del dirigente
  • L’incidenza sulla valutazione del dirigente per il mancato rispetto dei termini
  • Le ipotesi di infondatezza, inammissibilità, irripetibilità ed improcedibilità di una domanda: la tipologia ed il contenuto del provvedimento
  • Le informazioni, i dati ed i provvedimenti da pubblicare nella Sezione “Amministrazione Trasparente”: la particolarità degli atti di pianificazione e degli interventi di urgenti
  • L’azione di condanna per danno ingiusto: il risarcimento per mancato rispetto dei termini di conclusione del procedimento
  • La tutela contro l’inerzia della P.A. e la “nomina” del sostituto: i ricorsi avverso il silenzio dell’Amministrazione
  • L’azione di annullamento degli atti. L’azione di accertamento della nullità degli atti
  • L’autonomia dell’azione di condanna al risarcimento da quella di annullamento

 

 

Contatto

 

CONTATTACI PER AVERE ULTERIORI INFORMAZIONI